1. Home
  2. »
  3. Cittareale (RI)
Cittareale
Cittareale
Cittareale
Cittareale
Rocca di Cittareale
centro storico di Cittareale
CittarealeCittarealeCittarealeCittarealeRocca di Cittarealecentro storico di Cittareale
Contact Information
Indirizzo:
Cittareale (RI), Borghi e paesini, Vicino Roma
Descrizione:

Cittareale è una suggestiva rocca in provincia di Rieti (a due ore da Roma) circondata dalle vette più belle dei monti reatini.

La rocca di Cittareale - un comune di circa 400 anime - confina a nord con l'Umbria e a sud con l'Abruzzo (di cui faceva parte fino al 1927).

Nel territorio comune ricadono il Monte Pozzoni (1.903 m s.l.m.), dalle cui pendici nasce il Velino, il Monte Rota, con elevazione 1.528,3 m, il Colle Capoduro, alto 1.598,3 m, il Monte Caciaro (1.657,7 m), il Forca di Fao (1.662,6 m), il Monte Arcioni (1.754,8 m), il Monte la Speluca (1.800,8 m) appartenenti ai Monti Reatini.

Il polo sciistico della frazione di Selvarotonda è, insieme a quelli del Terminillo e di Leonessa, tra i più importanti dell'Alto Lazio.

Il Comune di Cittareale sorge nella Valle Falacrina; presso l'antico Vicus Phalacrinae, villaggio in cui nell'anno 9 d.C. nacque Tito Flavio Vespasiano, imperatore romano e padre di due figli anch'essi imperatori, Tito e Domiziano.

Gran parte della critica storica ha fatto risalire la fondazione di Cittareale a Manfredi il quale, nel 1261, costruì il borgo sulle rovine di un antico centro chiamato Apolline, distrutto dai Saraceni: il nome di Cittareale sarebbe stato poi attribuito al castello da Carlo I d'Angiò nel 1268, che vi costruì anche una rocca difensiva con lo scopo di controllare le vie commerciali di collegamento tra il Regno di Sicilia e lo Stato Pontificio.

La recente storiografia diversamente data la fondazione di Civitas Regalis al 1329 per opera di Roberto d'Angiò che in quell'anno concesse speciali vantaggi e immunità, affinché fondata alle porte del Regno per resistere agli urti nemici, essa sia veramente un borgo franco a cui possano accorrere gli abitanti dei dintorni, e il nuovo insediamento venne abitato dalle popolazioni della terra Camponesca e delle valli di Falacrine e di Radeto.

Contesa durante il XV secolo tra le confinanti Norcia, Amatrice e L'Aquila per i suoi ricchi pascoli e per il controllo dei transiti, passò per un breve periodo alle dipendenze di quest'ultima, per entrare successivamente a far parte degli Stati mediceo farnesiani.

Dal 2005 un'équipe di archeologi della British School at Rome e dell'Università degli Studi di Perugia, conduce delle campagne di scavi sul territorio di Cittareale che hanno permesso il ritrovamento di numerosi reperti.

I ritrovamenti abbracciano un periodo storico vastissimo, partendo dalle guerre sociali dell'epoca della "romanizzazione della Sabina" fino ad arrivare al periodo medievale, passando per la Roma imperiale.

Nella zona di San Lorenzo è stata ritrovata la Villa dove nacque l'Imperatore Tito Flavio Vespasiano. I reperti ritrovati sono esposti nel Museo Civico di Cittareale, inaugurato in occasione dei festeggiamenti del bimillenario della nascita di Vespasiano, nel 2009.

Eletta recentemente "Borgo del Respiro", insieme alle vicine Amatrice, Paganico Sabino e Leonessa, un riconoscimento ottenuto per la sua qualità dell’aria e del turismo in quanto meta di villeggianti alla ricerca di un clima ristoratore e della tranquillità di un paese dove stress e smog sono parole sconosciute e si respira aria pura di montagna.

Cittareale
Cittareale

Che cosa vedere a Cittareale | Monumenti & Luoghi di interese

Cittareale | Architetture religiose

La chiesa di san Pietro, nella frazione di Vetozza, è costruita su un tempio di epoca romana dedicato alla dea Vacuna. In epoca medievale, la chiesa ospitò una comunità monastica alle dipendenze della potente Abbazia di Farfa.

Ricostruita nel XV secolo, vi si conserva un trittico datato 1596.

Il Comune di Cittareale è il luogo dove sono presenti le sorgenti del Velino, alle pendici delle quali si erge il Santuario della Madonna di Capodacqua, in prossimità del luogo in cui la Madonna apparve a una contadina della zona.

La Chiesa di S. Maria Assunta (1396) La chiesa che aveva subito gravi danni in seguito al sisma del 1979, ritornerà presto al suo antico splendore.

La Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio del Lazio ha avviato un primo lotto di lavori di restauro della chiesa di S. Maria Assunta di Cittareale.

La chiesa, gravemente danneggiata dal terremoto del settembre del 1979, era già stata oggetto di lunghi lavori di restauro, purtroppo parziali, che non ne avevano permesso la riapertura alle attività religiose.

centro storico di Cittareale
centro storico di Cittareale

Cittareale | Architetture militari

Capolavoro di architettura militare è la Rocca di Cittareale.

La Rocca era adibita a funzioni meramente militari di difesa del territorio, vista la sua posizione strategica al confine tra il Regno delle Due Sicilie e lo Stato Pontificio.

Nel corso dei secoli sono stati numerosi gli interventi operati sulla fortezza, dovuti alle "innovazioni" militari (vedi l'introduzione della polvere da sparo) e ai numerosi attacchi distruttori subiti.

La Rocca, nella particolare forma e nell'ampia estensione con cui si presenta oggi al pubblico, è quella ricostruita dagli aragonesi nel 1479.

Abbandonata per anni, è stata restaurata e resa in parte visitabile.

La Rocca di Cittareale
La Rocca di Cittareale

Cittareale | Eventi

L'estate a Cittareale è una festa continua che coincide con la grande festa della trebbiatura...

Fin dagli anni '60 - la prima domenica di Agosto Cittareale ospita la nota sagra della braciola, che poi è una festa della montagna la cui promozione è lo scopo fondamentale della sagra, in cui potrete conoscere gli abitanti del borgo, molti vestiti con gli abiti tradizionali dello scorso secolo, i loro prodotti, usi e costumi (come la gara di saltarello al suono dell'organetto diatonico).

La seconda settimana di Agosto continua la rievocazione storica e vengono riaperte anche le antiche osterie per accogliere migliaia di turisti con danze e canti del luogo.

Più recente, ma non meno interessante è la sagra della Panonta, ovvero pane unto nell'olio fritto, servita rigorosamente con carne e vino rosso, che si svolge a Dicembre in concomitanza dei "presepi in piazza" delle varie contrade, e del mercatino di Natale.

Dove dormire a Cittareale (RI) e dintorni



Booking.com

Acquista qui al miglior prezzo i migliori tour offerti dai tour operator ufficiali tramite Viator, il servizio offerto dalla TripAdvisor.

A tua disposizione le migliori guide turistiche e accompagnatori turistici autorizzati di Roma e dintorni
Aiuta l’industria del turismo e l’economia italiana a ripartire!

Lascia un commento

Send message to listing owner

Send message to moderator

Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.