1. Home
  2. »
  3. Parco della Cervelletta
Casale e Parco della Cervelletta
Casale e Parco della Cervelletta
Casale e Parco della Cervelletta
Casale della Cervelletta
Cinema all'Aperto - Casale della Cervelletta
Casale e Parco della CervellettaCasale e Parco della CervellettaCasale e Parco della CervellettaCasale della CervellettaCinema all'Aperto - Casale della Cervelletta
Contact Information
Indirizzo:
Via della Cervelletta, 00155 Roma RM, Italia Tor Cervara, Roma, Roma Città
Descrizione:

Nel Parco a Tor Cervara spicca il Casale della Cervelletta - con la sua torre medievale che domina l'omonima tenuta ai confini tra le aree urbane di Colli Aniene e Tor Sapienza a Roma.

Parco della Cervelletta - Riserva Naturale Valle dell'Aniene
Parco della Cervelletta - Riserva Naturale Valle dell'Aniene

Il Cinema in Piazza - Parco della CervellettaI ragazzi del Piccolo Cinema America l'estate organizzano molte rassegne cinematografiche nel fresco parco del Casale della Cervelletta

Il cinema in piazza - Parco della Cervelletta - Cinema all' Aperto - clicca QUI per prenotare un posto
Il cinema in piazza - Parco della Cervelletta - Cinema all' Aperto - clicca QUI per prenotare un posto

Parco della Cervelletta - Cinema all' Aperto
Il cinema in piazza - Parco della Cervelletta - Cinema all' Aperto - clicca QUI per prenotare un posto

Dove dormire vicino il Parco della Cervelletta



Booking.com

Casale e Parco della Cervelletta
Casale e Parco della Cervelletta

Tenuta della Cervelletta | La Storia

La tenuta della Cervelletta fu in epoca medievale un fondo di proprietà ecclesiastica.

A quell'epoca (XII sec.) risale la torre con merlatura guelfa, alta circa 30 metri.

Nel XVI secolo la Famiglia Sforza rilevò la tenuta, tenendola fino al 1628, quando venne acquistata dal Cardinale Scipione Borghese.

Alla famiglia Borghese si deve la trasformazione del casale a residenza di campagna (1630) e lo sviluppo agricolo della tenuta.

Nel 1835 il fondo e il casale passò alla famiglia Salviati, che realizzò la bonifica del territorio, attraverso opere di canalizzazione delle acque tuttora visibili nella tenuta.

Il toponimo cervelletta, deriva da una modifica popolare del termine cervaretto, ad indicare un luogo di caccia al cervo.

A cavallo tra '800 e '900 il casale e la tenuta della Cervelletta erano considerati un importante centro di produzione agraria della campagna romana.

Ospitò alla fine dell'800 una stazione sanitaria sperimentale per l'utilizzo del chinino nella profilassi e cura della malaria e vide tra i suoi ospiti il medico immunologo Angelo Celli e sua moglie Anna Fraentzel Celli, protagonisti in quegli anni nello studio e profilassi della malaria e promotori della lotta contro l'analfabetismo nella campagna romana.

Dal dopoguerra agli anni settanta la tenuta e il casale della Cervelletta subirono un lento declino.

Negli anni ottanta i primi abitanti del vicino e appena realizzato quartiere Colli Aniene iniziarono le lotte per la salvaguardia della tenuta della Cervelletta dalla ulteriore urbanizzazione e commercializzazione delle aree e dei casali storici.

Casale e Parco della Cervelletta
Casale e Parco della Cervelletta

Tenuta della Cervelletta | Oggi

Nel 1997 la Tenuta della Cervelletta e la circostante area umida sono state incluse all'interno della Riserva naturale Valle dell'Aniene

Il complesso della Cervelletta oggi si presenta come una struttura composita, frutto di stratificazioni secolari ed insieme delle trasformazioni funzionali che ha subito: da sistema fortificato a centro direzionale di una vasta tenuta agricola ed ancora a dimora signorile.

La struttura è costituita da un corpo centrale voluto dai Borghese, il cui stemma di famiglia campeggiava sino al 1950 sulla finestra centrale del piano superiore; l'accesso al casale avviene attraverso un elegante portale che immette in un portico, il quale a sua volta conduce agli ambienti residenziali e, attraverso un cortile interno, agli spazi di servizio con le stalle ed i fienili.

Nel piano nobile del casale è un salone con camino, sul quale è dipinto lo stemma della famiglia Salviati; degna di nota è anche l'ampia loggia coperta, caratterizzata da due grandi aperture ad arco.

La torre medievale (XII sec.), coronata da merlatura guelfa, è di notevole altezza (circa 30 metri) e presenta resti di feritoie e di mensole di sostegno dei ballatoi, ad indicare l'originaria funzione giurisdizionale e di vedetta.

Una cappella dedicata all'Assunta sorgeva invece dove oggi si trova la Chiesa di Santa Maria Immacolata alla Cervelletta.

Oggi, dall'altura su cui si erge il complesso, è possibile percepire il suo isolamento e l'assedio progressivo degli edifici e dell'urbanizzazione moderna che minacciano e modificano progressivamente il paesaggio antico, di cui il casale rappresenta uno degli ultimi e precari testimoni.

Casale e Parco della Cervelletta
Casale e Parco della Cervelletta

Acquista qui al miglior prezzo i migliori tour offerti dai tour operator ufficiali tramite Viator, il servizio offerto dalla TripAdvisor.

A tua disposizione le migliori guide turistiche e accompagnatori turistici autorizzati di Roma e dintorni
Aiuta l’industria del turismo e l’economia italiana a ripartire!

Chiesa di Santa Maria Immacolata alla Cervelletta
Chiesa di Santa Maria Immacolata alla Cervelletta

Chiesa di Santa Maria Immacolata alla Cervelletta

La chiesa di Santa Maria Immacolata alla Cervelletta, in Via di Tor Cervara, fu costruita su un terreno messo a disposizione dei duchi Salviati tra il 1911 ed il 1912.

Su progetti dell'architetto Carlo Lepri fu inaugurata solennemente dal cardinale vicario Pietro Respighi il 2 giugno 1912.

La piccola chiesa costituiva la prima parrocchia eretta nell'agro romano.

La chiesa ha forme molto semplici, ad un'unica navata con cappelle laterali.

Gli interni furono decorati da Giovanni Battista Conti, che vi ha raffigurato diversi santi, tra cui Sant'Antonio abate, Sant'Antonio da Padova, Sant'Anna e San Pio X, benefattore della chiesa.

La chiesa rimase sede parrocchiale fino al 1968; con la costruzione di una nuova chiesa dedicata a San Vincenzo de' Paoli, le attività parrocchiali si trasferirono definitivamente nel nuovo edificio.

Ciò comportò anche la nuova denominazione della parrocchia, che ora si chiama parrocchia di Santa Maria Immacolata e San Vincenzo de' Paoli.

La chiesa alla cervelletta, restaurata nel 1999, è oggi utilizzata principalmente per la celebrazione di matrimoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send message to listing owner

Send message to moderator