1. Home
  2. »
  3. Centrale Montemartini
Centrale Montemartini
Centrale Montemartini
Centrale Montemartini
Centrale Montemartini
Centrale Montemartini
Centrale Montemartini
Centrale MontemartiniCentrale MontemartiniCentrale MontemartiniCentrale MontemartiniCentrale MontemartiniCentrale Montemartini
Contact Information
Indirizzo:
Roma, Roma Città
Tickets:
Descrizione:

La Centrale Montemartini era una centrale termoelettrica sulla via Ostiense a Roma. A seguito della sua dismissione come impianto di produzione di energia elettrica è oggi adibita a museo facente parte del sistema museale di Roma Capitale denominato Musei in Comune.

La Centrale Montemartini oggi ospita circa 400 statue romane, già esposte ai Musei capitolini o recuperate dai ricchissimi depositi comunali, insieme a epigrafi e mosaici, in una straordinaria ambientazione di archeologia industriale.

Situata lungo la via Ostiense sulla riva sinistra del Tevere, di fronte agli ex Mercati Generali, la Centrale Montemartini è uno straordinario esempio di riconversione in sede museale di un edificio di archeologia industriale.

Il primo impianto pubblico per la produzione di energia elettrica, intitolato a Giovanni Montemartini, è oggi il secondo polo espositivo dei Musei Capitolini ed ospita una considerevole parte delle sculture dell'antichità classica tornate alla luce nel corso degli scavi eseguiti a Roma tra la fine dell'Ottocento e i primi decenni del Novecento.

Centrale Montemartini
Centrale Montemartini

Dove dormire in zona Ostiense



Booking.com

Acquista qui al miglior prezzo i migliori tour offerti dai tour operator ufficiali tramite Viator, il servizio offerto dalla TripAdvisor.

A tua disposizione le migliori guide turistiche e accompagnatori turistici autorizzati di Roma e dintorni
Aiuta l’industria del turismo e l’economia italiana a ripartire!

Centrale Montemartini
Centrale Montemartini

Hai idea di quante cose non hai ancora visto e puoi farlo gratis solo se vivi a Roma?
Se vivi o studi a Roma ad esempio puoi entrare gratis a visitare la Centrale Montemartini e una marea di posti, musei e aree archeologiche - sempre ad ingresso gratuito solo se vivi o studi a Roma e possiedi la MIC card.

Centrale Montemartini | La Storia

Una grande mostra, voluta dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni culturali, avrebbe permesso di procedere ai lavori di ristrutturazione di ampi settori dei Musei Capitolini, senza sottrarre al pubblico le opere.

I vasti spazi della Centrale Montemartini, scanditi dai giganteschi macchinari superstiti, furono considerati più che mai adatti per sperimentare nuove soluzioni museografiche.

L’Acea realizzò la trasformazione della sede a Museo, adeguando gli spazi alla nuova destinazione d’uso individuata e restaurando le macchine, mentre i Musei Capitolini curarono la mostra archeologica.

I due diversi interventi furono realizzati contemporaneamente, con grande entusiasmo e in piena sintonia.

Due mondi diametralmente opposti, l’archeologia e l’archeologia industriale, furono per la prima volta accostati tramite un allestimento coraggioso, nel quale lo spazio fu organizzato in modo che gli oggetti preesistenti e ciò che si voleva mostrare rimanessero integri e non si snaturassero a vicenda.

In sintesi un gioco di contrasti tra le Macchine e gli dei, che divenne il titolo della mostra, aperta al pubblico nell’ottobre del 1997.

Centrale Montemartini
Centrale Montemartini

Centrale Montemartini | Descrizione

L'esposizione ricostruisce i complessi monumentali antichi ripercorrendo lo sviluppo della città dall'età repubblicana fino a quella tardo imperiale con episodi particolarmente significativi e spesso quasi sconosciuti al grosso pubblico, come nel caso del grandissimo mosaico con scene di caccia proveniente da S. Bibiana.

I grandiosi ambienti della Centrale ed in particolare la Sala Macchine con i suoi preziosi arredi in stile Liberty conservano inalterati turbine, motori Diesel e la colossale caldaia a vapore. In questo scenario affascinante e suggestivo, i marmi antichi risplendono per il loro trasparente nitore e per la raffinatezza di intaglio.

Sembra addirittura che alcuni capolavori della scultura antica, come il ciclo di statue che decorava il frontone del tempio di Apollo Sosiano, il colossale acrolito raffigurante la dea Fortuna da largo Argentina e la figura pensosa della musa Polimnia vengano esaltati in questa atmosfera che rievoca da un lato la grandezza monumentale di Roma antica e dall'altro un passato più recente e la memoria di uno dei primi ambienti industriali romani.

L’interesse del pubblico e degli addetti ai lavori attratti dall’accostamento ardito sperimentato nella mostra consolidò la validità del nuovo spazio espositivo, tanto che da esperimento temporaneo si passò nel 2001 alla creazione di una sede permanente: il Museo della Centrale Montemartini.

Da allora il museo, sede distaccata dei Musei Capitolini, si è arricchito di nuovi spazi e nuovi reperti archeologici, esponendo opere che erano rimaste negli anni chiuse nei depositi e sottratte al grande pubblico.

Nel novembre del 2016, a seguito di alcuni lavori di ristrutturazione il museo è stato ampliato con l’apertura di una nuova sala, dove sono esposte le famose carrozze del Treno di Pio IX.

Centrale Montemartini
Centrale Montemartini

Lascia un commento

Send message to listing owner

Send message to moderator

Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.