1. Home
  2. »
  3. Altare della Patria – Vittoriano
Altare della Patria - Vittoriano
Altare della Patria - Vittoriano
Altare della Patria - Vittoriano
Altare della Patria - VittorianoAltare della Patria - VittorianoAltare della Patria - Vittoriano
Contact Information
Indirizzo:
Piazza Venezia, 00186 Roma RM, Italia, Centro storico, Roma, Roma Città
Descrizione:

Il Monumento nazionale a Vittorio Emanuele II o (Mole del) Vittoriano, chiamato per sineddoche Altare della Patria, è un monumento nazionale italiano situato a Roma, in piazza Venezia, sul versante settentrionale del colle del Campidoglio, opera dell'architetto Giuseppe Sacconi.

L'Altare della Patria è situato al centro della Roma antica e collegato a quella moderna grazie a strade che si dipartono a raggiera da piazza Venezia.

Contrariamente a quanto pensano molti turisti (e non solo) la costruzione dell'Altare della Patria iniziò nel 1885 e i lavori si conclusero nel 1935 anche se fu inaugurato già il 4 Giugno 1911, in occasione dei festeggiamenti dei 50 anni dall’unità d’Italia.

Nel 1921 fu designato quale Altare della Patria e luogo di sepoltura del Milite Ignoto, vittima sconosciuta della I Guerra Mondiale e simbolo di tutti i caduti per la patria: la salma ivi collocata fu scelta tra undici non identificate da una madre che in battaglia aveva perduto proprio il figlio.

Il 4 Novembre 1921, con una solenne cerimonia pubblica, sotto al monumento equestre al Re e alla meravigliosa statua della Dea Roma in puro stile Liberty, venne tumulato il Milite Ignoto, da allora vegliato da un picchetto d’onore perenne.

L'Altare della Patria ha un grande valore rappresentativo, essendo architettonicamente e artisticamente incentrato sul Risorgimento, il complesso processo di unità nazionale e liberazione dalla dominazione straniera portato a compimento sotto il regno di Vittorio Emanuele II di Savoia, cui il monumento è dedicato: per tale motivo il Vittoriano è considerato uno dei simboli patri italiani.

Il Vittoriano racchiude l'Altare della Patria, dapprima un'ara della dea Roma e poi, dal 1921, anche sacello del Milite Ignoto.

Poiché questo elemento è percepito come il centro emblematico dell'edificio, l'intero monumento è spesso chiamato Altare della Patria.

Da un punto di vista architettonico l'Altare della Patria è stato pensato come un moderno foro, un'agorà su tre livelli collegati da scalinate e sovrastati da un portico caratterizzato da un colonnato.

L'altare della Patria è un enorme struttura in stile neogreco, alta circa 80 mt e larga 100 mt, per una superficie totale di oltre 20.000 mq interamente rivestita in marmo Botticino, che campeggia sul colle capitolino nascondendo completamente alla vista sia il Palazzo del Campidoglio che l’Ara Coeli.

Il colore bianco candido, impermeabile al cambio di luce e in contrasto con le tonalità tenui e naturali di Roma, come il banco morbido del travertino, il marrone, l’ocra, l’arancio, gli valse il dispregiativo di torta nuziale o macchina da scrivere.

Fin dalla sua inaugurazione fu teatro di importanti momenti celebrativi.

Ciò ha accentuato il suo ruolo di simbolo dell'identità nazionale.

Le celebrazioni più importanti che hanno luogo al Vittoriano si svolgono annualmente in occasione dell'Anniversario della liberazione d'Italia (25 aprile), della Festa della Repubblica Italiana (2 giugno) e della Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate (4 novembre), durante le quali il Presidente della Repubblica Italiana e le massime cariche dello Stato rendono omaggio al sacello del Milite Ignoto deponendovi una corona d'alloro in memoria dei caduti e dei dispersi italiani nelle guerre.

Il monumento dell' Altare della Patria ha un'ampia valenza simbolica rappresentando – grazie al richiamo della figura di Vittorio Emanuele II e alla realizzazione dell'Altare della Patria – un tempio laico dedicato metaforicamente all'Italia libera e unita e celebrante – in virtù della tumulazione del Milite – il sacrificio per la patria e per gli ideali connessi.

Altare della Patria
Altare della Patria - Vittoriano

Altare della Patria - compra QUI ticket, audioguida o la visita guidata
Altare della Patria - compra QUI ticket, audioguida o la visita guidata

Acquista qui al miglior prezzo i migliori tour offerti dai tour operator ufficiali tramite Viator, il servizio offerto dalla TripAdvisor.

A tua disposizione le migliori guide turistiche e accompagnatori turistici autorizzati di Roma e dintorni
Aiuta l’industria del turismo e l’economia italiana a ripartire!

Altare della Patria - Vittoriano

Prima di accedere alla scalinata, ai lati della cancellata si trovano i primi due gruppi scultorei in bronzo dorato raffiguranti le allegorie dei valori civili dell’Italia.

Sulla sinistra si trova la scultura di Giulio Monteverde che simboleggia il Pensiero: figura alata che poggia la mano sulla dea Minerva, la quale aiuta il Popolo a rialzarsi da terra.

Sulla destra ad opera di Francesco Jerace si trova l’Azione, rappresentata da dei soldati dell’Esercito Italiano che innalzano la bandiera d’Italia e da altre figure, tra cui il Leone di San Marco, pronte a scacciare l’oppressore.

Superata la scalinata sulla sinistra si trovano due gruppi scultori in marmo botticino, poste sopra la fontana dell’Adriatico.

Le statue sono allegorie della Forza e della Concordia.

Esternamente si trova la Forza, scolpita da Augusto Rivalta, è personificata da un centurione romano possente e vigoroso.

Vicino si trova la Concordia ad opera di Ludovico Pogliaghi, è rappresentata da una figura femminile che regge una cornucopia e invita il Principato (monarchia sabauda) e il Popolano (popolo italiano) ad abbracciarsi.

Si può osservare anche una donna con un bambino, allegoria della nascita del Regno d’Italia.

Gli ultimi due gruppi scultorei raffiguranti i valori civici dell’Italia si trovano sulla parte destra della scalinata, sopra la fontana del Mar Tirreno.

Le statue sempre in marmo botticino, rappresentano il Sacrificio e il Diritto.

La prima è un’opera di Leonardo Bistolfi ed è raffigurata da un guerriero morente sorretto da uno schiavo che ha riacquistato la libertà grazie al sacrificio del soldato, infatti lo schiavo ai polsi ha delle catene spezzate.

Anche la donna presente nel gruppo scultoreo è allegoria del sacrificio per la famiglia ed i figli.

La seconda opera, scolpita da Ettore Ximenes, rappresenta il Diritto.

Al centro vi è la Libertà che rimette nel fodero la spada dopo aver sconfitto la Tirannia che si trova a terra, lasciando il posto al Diritto che sorregge con una mano il Popolo alle sue spalle.

L’Altare della Patria è il cuore del Complesso del Vittoriano, costruito da Angelo Zanelli, dal 4 Novembre del 1921 custodisce la tomba del Milite Ignoto.

Maria Bergamas, donna triestina che perse suo figlio in guerra, dovette scegliere tra undici salme quella che venne poi seppellita all’interno dell’Altare, come simbolo di commemorazione di tutti i soldati caduti durante la Prima Guerra Mondiale e mai identificati.

L’Altare della Patria al centro è impreziosito dalla statua della Dea Roma, ispirata ad Atena simbolo di saggezza, ed è posizionata all’interno di un edicola dallo sfondo in mosaico dorato.

Inoltre, due bracieri ardono costantemente in segno di ricordo eterno.

La costruzione della statua equestre di Vittorio Emanuele II è stata iniziata da Enrico Chiaradia e conclusa da Emilio Gallori, il materiale è stato ricavato dalla fusione dei cannoni in bronzo del Regio Esercito.

L’opera alta 12m e larga 10m poggia su di un basamento in marmo decorato dalle personificazioni delle quattordici città nobili italiane, che rappresentano le fondamenta del Regno d’Italia e sono: Torino, Venezia, Palermo, Mantova, Urbino, Napoli, Genova, Milano, Bologna, Ravenna, Pisa, Amalfi, Ferrara e Firenze.

Proseguendo la visita si raggiunge la terrazza delle città redente, chiamata così perché sotto il colonnato si trovano sei piccoli altari rappresentanti le città, che dopo gli accordi di pace a conclusione della Prima Guerra Mondiale, si sono unite all’Italia e sono: Trieste, Trento, Gorizia, Pola, Zara e Fiume.

Il colonnato del sommoportico presenta sedici colonne in stile corinzio e sopra ognuna si trovano le statue che raffigurano allegoricamente le 16 regioni facenti parte del Regno d’Italia.

La terrazza delle quadrighe è raggiungibile solo con gli ascensori, pagando un biglietto di 10€ (intero).

Da qui si può godere di una vista panoramica sulla città eterna e sulle due quadrighe poste alle estremità della terrazza.

I gruppi scultori delle quadrighe sono in bronzo e rappresentano l’Unità e la Libertà, raffigurate entrambe da una Vittoria alata trainata da quattro cavalli.

Grazie a queste opere il colossale Monumento Nazionale a Vittorio Emanuele II raggiunge un’altezza di 81m.

Altare della Patria - Vittoriano
Altare della Patria - Vittoriano

Altare della Patria - compra QUI ticket, audioguida o la visita guidata
Altare della Patria - compra QUI ticket, audioguida o la visita guidata

Invia messaggio all'autore della pagina

Invia messaggio al webmaster del sito