1. Home
  2. »
  3. Imagine Dragons live a Roma 5 Agosto 2023 Circo Massimo
Imagine Dragons live a Roma 5 Agosto 2023 Circo Massimo
Imagine Dragons live a Roma 5 Agosto 2023 Circo Massimo
Imagine Dragons live a Roma 5 Agosto 2023 Circo Massimo
Imagine Dragons live a Roma 5 Agosto 2023 Circo Massimo
Imagine Dragons live a Roma 5 Agosto 2023 Circo Massimo
Imagine Dragons live a Roma 5 Agosto 2023 Circo Massimo
Imagine Dragons live a Roma 5 Agosto 2023 Circo MassimoImagine Dragons live a Roma 5 Agosto 2023 Circo MassimoImagine Dragons live a Roma 5 Agosto 2023 Circo MassimoImagine Dragons live a Roma 5 Agosto 2023 Circo MassimoImagine Dragons live a Roma 5 Agosto 2023 Circo MassimoImagine Dragons live a Roma 5 Agosto 2023 Circo Massimo
Contact Information
Data Evento: 5 Agosto 2023 - 6 Agosto 2023 20:00
Indirizzo:
Via del Circo Massimo, 00186 Roma RM Centro storico, Roma, Roma Città
Descrizione:

Imagine Dragons live a Roma 5 Agosto 2023 Circo Massimo - Tour 2023

I biglietti per il concerto a Roma e il tour 2023 degli Imagine Dragons sono disponibili online in prevendita (clicca QUI)

Gli Imagine Dragons hanno annunciato per la prossima estate il nuovo tour mondiale.

A sorpresa, nell’elenco delle date, c’è anche Roma unica tappa italiana del gruppo che il prossimo sabato 5 agosto si esibirà al Circo Massimo, un luogo iconico per una delle band più apprezzate a livello planetario, sicuramente una di quelle che negli anni Dieci del Duemila hanno riscosso maggior successo di pubblico.

Mancano ancora moltissimi mesi ma l’adrenalina per il concerto degli Imagine Dragons è già alle stelle tra i fan italiani, che ora attendono l’apertura della prevendita dei biglietti per prenotare il proprio posto per quello che si preannuncia l’evento dell’estate italiana.

Imagine Dragons live a Roma 5 Agosto 2023 Circo Massimo
Imagine Dragons live a Roma 5 Agosto 2023 Circo Massimo

Imagine Dragons live a Roma 5 Agosto 2023 Circo Massimo | Comunicato Stampa Mercury Love Tour 2022/2023

Vincitori di un Grammy Award per la Best Rock Performance, 46 milioni di album venduti per 4 dischi di Platino, oltre 30 dischi di Platino per i singoli, 74 miliardi di stream, gli Imagine Dragons arrivano in Italia per presentare la loro Musica live al pubblico italiano.

Sul palco i più grandi successi, e i brani dell’ultimo album di successo “Mercury Act I & II”.

In questa parte di tour, gli Imagine Dragons sono in viaggio lungo gli Stati Uniti, il Sud America e il Medio Oriente, con una tappa anche in Sudafrica.

Un tour impegnativo per la band, che sembra intenzionata a toccare quante più città del pianeta possibili.

Per i fan italiani, soprattutto quelli del nord-est del Paese, c’è una bella notizia, perché gli Imagine Dragons suoneranno anche a Pola, in Croazia, una delle tappe della sessione europea del tour.

Le altre tappe nel Vecchio Continente, oltre a quelle di Pola e di Roma, saranno in Grecia, Polonia, Lituania e la chiusura è prevista in Francia a metà agosto.

Anche questo può essere un appuntamento interessante per i fan dell’estremità nord-occidentale del nostro Paese.

Imagine Dragons live a Roma 5 Agosto 2023 Circo Massimo
Imagine Dragons live a Roma 5 Agosto 2023 Circo Massimo

Imagine Dragons live a Roma 5 Agosto 2023 | Dove dormire vicino il Circo Massimo



Booking.com

Imagine Dragons live a Roma 5 Agosto 2023 Circo Massimo
Imagine Dragons live a Roma 5 Agosto 2023 Circo Massimo

Imagine Dragons live a Roma 5 Agosto 2023 Circo Massimo | Biografia

Gli Imagine Dragons sono saliti alla ribalta nel 2012 con il singolo It’s TimeNight Visions, primo album in studio della band, ha raggiunto la posizione #2 della Top 200 Billboard Chart.

Night Visions ha venduto 5,3 milioni di copie in tutto il mondo ed è stato l’album più ascoltato su Spotify del 2013.

Il secondo singolo estratto da Night VisionsRadioactive, ha vinto il Grammy per la Migliore Performance Rock nel 2014.

Radioactive è la canzone rock più venduta in digitale nella storia della classifica americana di tutti i tempi ed è stata definita dalla rivista musicale Billboard la hit rock dell’estate 2013.

Demons, quarto singolo ufficiale di Night Visions, ha venduto più di 3,9 milioni di copie (4 volte disco di platino in Italia).

Il secondo album degli Imagine DragonsSmoke + Mirrors, ha debuttato al #1 della classifica Billboard Top 200 album.

Nel 2016, la band ha inciso brani entrati a far parte delle colonne sonore di tre film: Not Today per Io Prima Di TeSucker for Pain per Suicide Squad e Levitate per Passengers.

Nel 2017, Believer ha anticipato il terzo album in studio degli Imagine DragonsEvolve.

Il titolo del disco ben comunica la volontà del gruppo di continuare a sperimentare con le sonorità EDM e pop, come dimostrato nei singoli Thunder e Whatever It Takes.

Nell’estate 2018, gli Imagine Dragons hanno collaborato con il giovane talento dell’R&B americano, Khalid, per il mashup di Thunder e Young Dumb & Broke.

Il 9 novembre 2018 gli Imagine Dragons hanno pubblicato il loro quarto album Origins, anticipato da NaturalZero (colonna sonora del film Ralph Spacca Internet della Disney) e Machine.

Mercury – Act 1, pubblicato nel 2021, ha segnato il ritorno degli Imagine Dragons.

L’album è stato prodotto dallo storico Rick Rubin (Red Hot Chili PeppersJovanottiU2The Black Crowes) e contiene i brani Follow You, con più di 170 milioni di streaming, Wrecked e Cuttrhoat già diventati delle hit.

La seconda metà del progetto, Mercury - Act 2, è stata pubblicato l'1 luglio 2022 come parte del doppio album Mercury – Acts 1 & 2.

Il doppio album include il singolo Enemy come parte di Mercury - Act 1, dove appare come traccia aggiuntiva nella ristampa digitale dell'album.

Da Mercury - Act 2 sono stati estratti i singoli Bones, usato per promuovere la terza stagione della serie TV The Boys di Amazon Prime VideoSharks e I Don't Like Myself.

 

Imagine Dragons live a Roma 5 Agosto 2023 Circo Massimo
Imagine Dragons live a Roma 5 Agosto 2023 Circo Massimo

Circo Massimo | Le origini di Roma

Il Circo Massimo fu utilizzato per i primi ludi Apollinares del 212 a.C., indetti dall'allora praetor urbanus, Publio Cornelio Silla.

Le gare che si svolgevano nel Circo Massimo erano le attività agonistiche più amate dai Romani, insieme ai giochi gladiatori.

I conduttori delle quadrighe diventavano ben presto personaggi idolatrati dal popolo di Roma, e, poiché le quadrighe facevano capo a scuderie distinte in base ai colori (verde, azzurro, rosso, bianco), anche gli spettatori si dividevano sulle gradinate del circo in base al colore di appartenenza dei propri beniamini.

L’ampio spazio del fondovalle si prestava anche a manifestazioni legate alla vita politica, sociale e religiosa della città, come manifestazioni trionfali, processioni e pubbliche esecuzioni.

Nel Circo Massimo si realizzavano varie competizioni, come le corse dei carri, dove i partecipanti dovevano realizzare sette giri intorno al Circo Massimo.

I concorrenti, che gareggiavano su piccoli carri trainati da cavalli, si giocavano molto di più del loro prestigio o di un premio: erano schiavi che lottavano per la propria libertà!

Durante i giochi si realizzavano anche sfilate equestri, note come "Ludus Troianus", le rappresentazioni di battaglie, realizzate da giovani aristocratici romani, o le corse a piedi, che duravano varie ore.

Tutte le gare avevano l’incentivo della scommessa.

Accedendo all’area archeologica, potete esplorare le gallerie che conducevano alla cavea e proseguire all’esterno seguendo il basolato antico tra diversi ambienti che ospitavano botteghe, locande e piccoli uffici.

L’intervento di riqualificazione dell’area ha interessato anche la medievale Torre della Moletta (realizzata nel XII secolo) su cui si è intervenuti con il restauro delle murature antiche e un impegnativo progetto di consolidamento.

Una scala interna consente di arrivare fino al piano superiore, uno splendido punto panoramico sull’area archeologica, che permette di apprezzare in pieno le dimensioni del Circo.

Oggi, grazie a Circo Maximo Experience, un innovativo progetto di valorizzazione in realtà aumentata (AR) e virtuale (VR), potete visitare il Circo in tutte le sue fasi storiche con l'utilizzo di tecnologie interattive di visualizzazione mai impiegate prima in un’area all’aperto di così ampie dimensioni.

Circo Massimo
Circo Massimo

Compra QUI il tuo ticket online per il concerto al Circo Massimo
Compra QUI il tuo ticket online per il concerto al Circo Massimo

Circo Massimo | La Storia

Le prime installazioni in legno del Circo Massimo, probabilmente in gran parte mobili, risalirebbero all'epoca di Tarquinio Prisco, nella prima metà del VI secolo a.C., per i grandi Ludi Romani organizzati per la vittoria sulla città di Apiolae.

La costruzione di primi impianti stabili risalirebbe al 329 a.C., quando furono edificati i primi carceres.

Le prime strutture in muratura, soprattutto legate alle attrezzature per le gare, si ebbero probabilmente solo nel II secolo a.C. e fu Gaio Giulio Cesare a costruire i primi sedili in muratura e a dare la forma definitiva all'edificio, a partire dal 46 a.C..

Il monumento venne restaurato dopo un incendio e probabilmente completato da Augusto, che per decorare la spina vi aggiunse (come testimoniato da una moneta di Caracalla) un obelisco dell'epoca di Ramses II portato dall'Egitto, l'obelisco flaminio, che nel XVI secolo fu spostato da papa Sisto V in piazza del Popolo.

Nel 357 un secondo obelisco fu portato a Roma per volere dell'imperatore Costanzo II ed eretto dal praefectus urbi Memmio Vitrasio Orfito sulla spina; oggi si trova dietro alla basilica di San Giovanni in Laterano.

Altri restauri avvennero sotto gli imperatori Tiberio e Nerone e un arco venne eretto da Tito nell'81 al centro del lato corto curvilineo: si trattava di un passaggio monumentale integrato nelle strutture del circo.

Ampio 17 metri e profondo 15, era a tre fornici comunicanti, con quattro colonne libere alte 10 metri sul davanti, e dietro di esse quattro lesene aderenti ai piloni.

Sull'attico stava una quadriga bronzea; sulla fronte verso il circo aveva una platea e una scalinata.

Dopo un grave incendio sotto Domiziano, la ricostruzione, probabilmente già iniziata sotto questo imperatore, venne completata da Traiano nel 103: a quest'epoca risalgono la maggior parte dei resti conservatisi.

Sono ricordati ancora restauri sotto Antonino Pio, Caracalla e Costantino I.

Il circo rimase in efficienza fino alle ultime gare organizzate da Totila nel 549.

La facciata esterna aveva tre ordini: solo quello inferiore, di altezza doppia, era ad arcate.

La cavea poggiava su strutture in muratura, che ospitavano i passaggi e le scale per raggiungere i diversi settori dei sedili, ambienti di servizio interni e botteghe aperte verso l'esterno.

L'arena era in origine circondata da un euripo (canale) largo quasi 3 m, più tardi eliminato per aggiungere altri posti a sedere.

Sul lato sud si trova attualmente una torretta medioevale detta "della Moletta" appartenuta ai Frangipane.

Nell'arena, si svolgevano le corse dei carri, con dodici quadrighe (cocchi a quattro cavalli) che compivano sette giri intorno alla spina centrale tra le due mete.

La spina era riccamente decorata da statue, edicole e tempietti e vi si trovavano sette uova e sette delfini da cui sgorgava l'acqua, utilizzati per contare i giri della corsa.

I dodici carceres, la struttura di partenza che si trovava sul lato corto rettilineo verso il Tevere, disposti obliquamente per permettere l'allineamento alla partenza, erano dotati di un meccanismo che ne permetteva l'apertura simultanea.

Circo Massimo
Circo Massimo

Compra QUI il tuo ticket online per il concerto al Circo Massimo
Compra QUI il tuo ticket online per il concerto al Circo Massimo

Acquista qui al miglior prezzo i migliori tour offerti dai tour operator ufficiali tramite Viator, il servizio offerto dalla TripAdvisor.

A tua disposizione le migliori guide turistiche e accompagnatori turistici autorizzati di Roma e dintorni
Aiuta l’industria del turismo e l’economia italiana a ripartire!

Circo Massimo
Circo Massimo

Send message to listing owner

Send message to moderator